ITA
|
ENG

Le bottiglie di plastica diventano francobolli  

NEWS 16 settembre 2020

Le poste del Principato del Liechtenstein puntano sull’economia circolare e propongono di realizzare francobolli utilizzando PET riciclato derivante dalle bottiglie di plastica.

 

Ecco un curioso esempio di economia circolare: il Principato Liechtenstein ha deciso di produrre francobolli utilizzando PET riciclato dalle bottiglie di plastica. Pacchi, plichi e lettere verranno affrancati con questi nuovi francobolli tondi chiamati Globus perché riproducono appunto il pianeta terra.

 

Il prezzo dell’affrancatura è di 6,30 franchi ma ciò che li rende speciali è il loro valore aggiunto in termine di sostenibilità e qualità. Infatti, sul sito delle Poste del Liechtenstein viene sottolineato che le 3.100 bottigliette in PET da 600 millilitri sono state trasformate in fiocchi prima di diventare un nuovo filato in poliestere di alta qualità.

 

Per ogni francobollo vengono utilizzati 75 metri di filo e con un’edizione di 40mila pezzi si utilizzano 3 milioni di metri di filo riciclato, assorbendo cosi, circa 1700 bottiglie di plastica.

 

Senza dubbio, questo è un bellissimo esempio di come si possano reimpiegare le innumerevoli bottiglie e bottigliette di PET e rendere le spedizioni più sostenibili e “circolari”.

Gli altri siti Remedia: Remedia TSR | Remedia per voi

CONSORZIO REMEDIA - Gestione del trasporto, trattamento e riciclo dei rifiuti tecnologici - Via Messina, 38 - 20154 Milano - Tel +39.0234594611

P.IVA/C.F./Registro Imprese Milano 05053900964, Registro AEE IT07111000002, Registro Pile IT09061P0001, Fondo Consortile al 31/12/2017 € 1.554.976,00