ITA
|
ENG

I benefici di una nuova economia climatica

NEWS 13 settembre 2018

La Global Commission on the New Climate Economy ha pubblicato il nuovo rapporto “Unlocking the Inclusive Growth Story of the 21st Century in concomitanza del Global Climate Action Summit che si terrà a San Francisco dal 12 al 14 settembre.

Il rapporto è volto a dimostrare che l’allineamento agli obiettivi dell’accordo di Parigi, con un conseguente intervento decisivo sul clima, porterebbe non solo ad enormi benefici ambientali ma anche un grande vantaggio economico all’economia mondiale. Infatti, nel documento si sottolinea come, finora, siano stati sottovalutati i benefici di una crescita più sostenibile, che potrebbe portare almeno 26 trilioni di dollari in benefici economici entro il 2030, rispetto allo scenario attuale. Si genererebbero, infatti, vantaggi da diversi punti di vista, come nuovi posti di lavoro, risparmi economici, opportunità di mercato e un miglioramento a livello di salute umana.

Infatti, grazie all’adozione di politiche incisive per il clima, entro il 2030, si potrebbero produrre oltre 65 milioni di nuovi posti di lavoro, evitare oltre 700 mila morti premature per inquinamento atmosferico, generare 2,8 trilioni di dollari di entrate pubbliche all’anno e ridurre la spesa sanitaria pubblica di circa 7,2 miliardi di dollari tra il 2018 e il 2030.

Oltre ai benefici si conterrebbero anche i costi derivati da una politica “vecchio stampo” che ogni anno genera perdite economiche superiori ai 320 miliardi di dollari causati nel 2017 dai cambiamenti climatici e porterebbe ad oltre 140 milioni di migranti climatici entro il 2050.

Gli altri siti Remedia: Remedia TSR | Remedia per voi

CONSORZIO REMEDIA - Gestione del trasporto, trattamento e riciclo dei rifiuti tecnologici - Via Messina, 38 - 20154 Milano - Tel +39.0234594611

P.IVA/C.F./Registro Imprese Milano 05053900964, Registro AEE IT07111000002, Registro Pile IT09061P0001, Fondo Consortile al 31/12/2017 € 1.554.976,00