ITA
|
ENG

Eccellenza italiana, nasce la prima piattaforma per l’economia circolare

Consorzio Remedia tra i primi firmatari

NEWS 29 novembre 2018

Un accordo importante quello che ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, ha stilato con alcuni partner d’eccezione, tra cui Consorzio Remedia che – tra i primi firmatari – ha confermato l’impegno nei confronti dell’ambiente dando il proprio appoggio alla costituzione e costruzione della Piattaforma italiana per l’economia circolare: ICESP, Italian Circular Economy Stakeholder Platform.

Il progetto, sostenuto dalla Commissione Europea, vede la nascita di una piattaforma che, in analogia con quella europea, si configura come un “network di network” con l’obiettivo di creare un punto di convergenza nazionale sulle iniziative, le esperienze, le criticità, le prospettive che il sistema Italia vuole e può rappresentare in Europa in tema di economia circolare.

Enea che vanta il primato di “unico membro italiano nel gruppo di coordinamento della piattaforma europea ECESP (European Circular Economy Stakeholder Platform)” garantirà il ruolo di Hub nazionale per l’economia circolare da parte della Commissione europea, come lo stesso Roberto Morabito, Direttore del dipartimento di Sostenibilità dei Sistemi Produttivi e Territoriali dell’ENEA, ha spiegato: “È in questo ambito che ENEA ha promosso la nascita di ICESP, con l’obiettivo, tra gli altri, di diffondere le eccellenze italiane e il nostro modo di fare economia circolare partendo dalle tradizioni e dalle tipicità del territorio associate ai modelli culturali, sociali e imprenditoriali che lo caratterizzano. Così, il sistema Paese e il suo modello economia circolare verranno rappresentati in Europa da un’unica voce.”

Lo scopo è quello di facilitare lo scambio di “informazioni e buone pratiche, consultazioni periodiche in vista delle riunioni del Gruppo di Coordinamento e attività operative e di consultazione attraverso Gruppi di Lavoro sui diversi temi inerenti l’economia circolare, aperti alla più ampia partecipazione di tutti gli attori italiani interessati. ENEA trasferirà le informazioni dall’Europa all’Italia e viceversa. Grazie all’interazione tra i vari Gruppi di Lavoro, si produrranno position paper e report e si organizzeranno workshop tematici.”

Tra i “diversi rappresentanti di rilievo del settore dell'economia circolare provenienti dal mondo della ricerca, della Pubblica Amministrazione nazionale e locale e dell’impresa”, come lo stesso Morabito evidenzia, si inserisce appunto anche Consorzio Remedia che ha colto l’opportunità di portare avanti i propri valori ambientali incentrati su un’economia del riciclo corretto e consapevole, con un occhio sempre rivolto alla valorizzazione delle risorse.

A questo proposito, il 3 dicembre 2018, si terrà la prima conferenza annuale ICESP: “La via italiana per l’economia circolare”. L’evento, organizzato dal Senato della Repubblica in collaborazione con ENEA, avrà luogo presso la sala Koch di Palazzo Madama a Roma.

Gli altri siti Remedia: Remedia TSR | Remedia per voi

CONSORZIO REMEDIA - Gestione del trasporto, trattamento e riciclo dei rifiuti tecnologici - Via Messina, 38 - 20154 Milano - Tel +39.0234594611

P.IVA/C.F./Registro Imprese Milano 05053900964, Registro AEE IT07111000002, Registro Pile IT09061P0001, Fondo Consortile al 31/12/2017 € 1.554.976,00