ITA
|
ENG

Emissioni di gas serra dimezzate grazie all'economia circolare

NEWS 12 giugno 2018

Entro il 2050 con il passaggio a un’economia più circolare, nell’Unione Europea, si potrebbero ridurre le emissioni industriali di oltre la metà, 56% o 300 milioni di tonnellate all’anno entro il 2050. Lo dice lo studio “Re-configure: The Circular Economy – a Powerful Force for Climate Mitigation”, realizzato da Material Economics e commissionato da  Suomen itsenäisyyden juhlarahasto Sitra (Sitra), il Fondo finlandese per l’innovazione, e dall’European Climate Foundation (Ecf) secondo cui «i modelli di business circolari, il ricircolo dei materiali e una maggiore efficienza dei materiali dei prodotti siano la chiave per costruire un’economia industriale competitiva e a emissioni zero in Europa».

Se si guarda a livello mondiale, si potrebbe arrivare a risparmiare 3,6 miliardi di tonnellate di emissioni di CO2 all’anno, in questo modo si potrebbe rispettare l’Accordo di Parigi e limitare il riscaldamento globale al di sotto dei 2° C.

Jyrki Katainen, vicepresidente della Commissione europea, ha commentato come segue lo studio «L’adozione di nuovi modelli di business circolari basati sul riutilizzo dei materiali e una migliore efficienza non possono che portare benefici e dare alle imprese europee un vantaggio competitivo. Parallelamente, ciò porterà a significative riduzioni delle emissioni, contribuendo ai nostri ambiziosi obiettivi di politica climatica e migliorando la qualità della vita in Europa. E’ chiaramente la strategia vincente».

Per leggere lo studio clicca qui

Gli altri siti Remedia: Remedia TSR | Remedia per voi

CONSORZIO REMEDIA - Gestione del trasporto, trattamento e riciclo dei rifiuti tecnologici - Via Messina, 38 - 20154 Milano - Tel +39.0234594611

P.IVA/C.F./Registro Imprese Milano 05053900964, Registro AEE IT07111000002, Registro Pile IT09061P0001, Fondo Consortile al 31/12/2017 € 1.554.976,00