ITA
|
ENG

Hilti Italia sceglie il sistema Remedia

Dalla responsabilità verso l’ambiente, all’attenzione al riciclo

Intervista a: Danilo Cavaliere, E4 Legal | Environmental Specialist Hilti Italia S.p.A.

 

1. Come descrive l’impegno di Hilti per l’ambiente?

Siamo una Multinazionale molto attenta alla tutela dell’ambiente e lavoriamo costantemente per raggiungere nuovi ed ambiziosi traguardi in termini di sostenibilità. La protezione dell'ambiente e l'innovazione procedono in Hilti di pari passo e per tale motivo interveniamo nella progettazione dei nostri edifici e nelle operazioni globali per migliorare la nostra impronta ambientale e ridurre al minimo il nostro impatto sul mondo che ci circonda.

Con coerenza rispetto a tutti i nostri impegni in questo ambito, verifichiamo accuratamente il nostro operato nelle nostre sedi in tutto il mondo e chiediamo anche ai nostri partner di salvaguardare l'ambiente.

Oltre al rigoroso rispetto delle norme di legge, portiamo avanti la nostra politica ambientale assicurando la prevenzione dell'inquinamento anche attraverso la gestione responsabile di risorse e rifiuti e dei processi efficienti sotto il profilo energetico.

Abbiamo, per esempio, implementato vari progetti, tra cui l’Energy management system per il monitoraggio e il miglioramento continuo delle prestazioni energetiche di tutte le nostre sedi.

 

2. Nello specifico quale impegno di Hilti per prodotti rispettosi dell’ambiente?

Nella progettazione di tutti i nostri nuovi prodotti, teniamo in considerazione l'uso delle risorse e le emissioni prodotte durante l'intero ciclo di vita del prodotto, oltre che durante il suo stesso sviluppo. Miglioriamo costantemente l'efficienza nell'impiego delle risorse e dell'energia, prolunghiamo la vita dei nostri prodotti e usiamo componenti e imballaggi ottenuti da materiale riciclato.

Nella bioedilizia e nel supporto ai nostri clienti per raggiungere l'obiettivo di costruire edifici eco-compatibili, possiamo fornire i dati relativi all'impatto ambientale dei nostri prodotti dimostrando come contribuiscano all’architettura sostenibile. Ciò aiuta a ridurre l'uso di energia, acqua e materie prime, nonché a limitare il rischio di inquinamento ambientale e di danni alla salute. Hilti applica, inoltre, in prima persona gli standard che vuole raggiungere per i clienti: l’azienda, è sempre alla ricerca di nuove opzioni per ridurre l’impatto ambientale e le emissioni di CO2, contenere i consumi di energia e acqua negli stabilimenti e impianti, negli uffici e nei sistemi di trasporto.

Per tale motivo si è deciso di investire nella realizzazione di un efficiente impianto fotovoltaico presso il sito logistico di Carpiano che ad oggi copre più del 20 % del fabbisogno di energia del sito.

 

3. Come si riflette l’importanza che l’azienda ha dato al corretto riciclo?

L’impegno nel controllo del ciclo vita dei nostri prodotti è fondamentale. Utilizziamo anche una valutazione del ciclo di vita per conoscere meglio la compatibilità ambientale del nostro operato. Questo processo riguarda tutto l'impatto ambientale dei nostri prodotti, dall'estrazione delle materie prime alla produzione, l'utilizzo e il riciclo. Tutte queste informazioni contribuiscono a migliorare l'equilibrio ecologico anche per i nostri clienti.

Il Decreto Legislativo n.49/2014 ha introdotto “la responsabilità estesa del produttore” (EPR) come una strategia di protezione ambientale dove il produttore ha l’obbligo di responsabilità anche della fase post-consumer. L’obiettivo di questa normativa è di ridurre la produzione di rifiuti indifferenziati da apparecchiature elettriche ed elettroniche incoraggiandone una progettazione più ecosostenibile, il riutilizzo, il riciclaggio e le altre forme di recupero.

Per questo motivo l’azienda ha fortemente voluto individuare un sistema collettivo affidabile e altamente professionale nel recupero e trattamento dei RAEE e delle batterie, scelta ricaduta sul Consorzio Remedia, che grazie alla qualità, competenza, eccellenza del trattamento e i tantissimi servizi offerti riesce a svolgere in maniera eccelsa, per conto dei propri soci, la raccolta ed il riciclo di queste tipologie di rifiuti.

 

4. Quali i servizi forniti da Remedia TSR?

Oltre ad avere aderito a Consorzio Remedia abbiamo affidato a Remedia TSR la gestione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche per adempiere agli obblighi introdotti dalla normativa RAEE con il D.Lgs. 65/2010, riguardante il cosiddetto ritiro 1 contro 1.

Il servizio consiste nella presa in carico delle apparecchiature dismesse dal cliente a fronte dell’acquisto di prodotti nuovi equivalenti e il loro conseguente conferimento per il riciclo e lo smaltimento presso tutti i negozi Hilti distribuiti sul territorio Italiano.

Inoltre Remedia TSR svolge anche il servizio di ritiro e gestione delle batterie o accumulatori esausti prodotte presso il nostro sito logistico di Carpiano, provvedendo al ritiro del materiale esausto, precedentemente stoccato tramite idonei contenitori forniti, al suo imballo e al trasporto presso impianti specializzati per il recupero.

Grazie agli ottimi risultati ottenuti, siamo entusiasti di poter proseguire il nostro percorso con Remedia, atto ad accrescere sempre più la nostra sostenibilità ambientale, diventando sempre più proattivi nei confronti delle tematiche green e trasformando ciò che prima veniva visto come un mero costo fisso, in un’opportunità di investimento dal ritorno rilevante.

Gli altri siti Remedia: Remedia TSR | Remedia per voi

CONSORZIO REMEDIA - Gestione del trasporto, trattamento e riciclo dei rifiuti tecnologici - Via Messina, 38 - 20154 Milano - Tel +39.0234594611

P.IVA/C.F./Registro Imprese Milano 05053900964, Registro AEE IT07111000002, Registro Pile IT09061P0001, Fondo Consortile al 31/12/2017 € 1.554.976,00