ITA
|
ENG

Il Bilancio Ambientale del Sistema Remedia 2017

 

L’analisi ha individuato le ricadute ambientali del Sistema Remedia, attraverso una valutazione dei costi (impatti negativi) e dei benefici (impatti positivi) per l’ambiente, derivanti dall’attività di raccolta e recupero dei rifiuti tecnologici. Un’analisi esaustiva di ciclo di vita della intera filiera di Remedia e al tempo stesso efficace, coerente con l’approccio sviluppato per il Green Economy Report finalizzata al calcolo delle impronte ambientali (environmental footprint).

image


Carbon footprint: il bilancio delle emissioni di gas serra

Nel 2017 il bilancio di carbon footprint della gestione dei rifiuti tecnologici da parte di Remedia evidenzia un quantitativo netto di emissioni evitate pari a 305.880 tCO2eq, un beneficio pari al fermo di oltre 94 mila autovetture che in un anno percorrono 20 mila km. Rispetto all’anno precedente si registra una live riduzione (-2%) dei benefici netti, riconducibile interamente alla riduzione dei CFC avviati a smaltimento dovuta ai minori livelli di raccolta di apparecchiature contenenti tale gas (frigoriferi, condizionatori etc.).

image
image

 

Water footprint: il bilancio idrico

Nel 2017 il bilancio di water footprint della gestione dei rifiuti tecnologici da parte di Remedia evidenzia un quantitativo netto di acqua risparmiata o non inquinata pari a 1.798.196 m3, l’equivalente in volume di circa 700 piscine olimpioniche, un bilancio positivo stimato come beneficio ambientale generato dall’attività svolta dal Consorzio. L’acqua risparmiata o non inquinata grazie alle attività svolte da Remedia nel 2017 è pari a 2.292.717 m3, di cui ben il 99,2% è imputabile all’attività di riciclo dei rifiuti tecnologici gestiti, e solo l’0,8% al recupero di energia.

 

Material footprint: il bilancio delle risorse

Nel 2017 la Material Footprint della gestione dei rifiuti tecnologici svolta dal sistema Remedia presenta un bilancio positivo dal punto di vista ambientale, con un risparmio netto di materie prime pari a 176.714 t, equivalente al peso di 17 torri Eiffel.

Con riferimento ai materiali presenti nei rifiuti tecnologici, emerge la netta prevalenza del
contributo dato dal riciclo dei metalli, con il 37,1% del beneficio derivante dal riciclo del ferro
(83.475 t di risorse evitate), il 7,5% del rame (16.770 t), il 7,3% dell’alluminio (16.282 t), l’1,6% del piombo (3.516 t) e di altri metalli.

image
image

 

Land footprint: il bilancio nel consumo del suolo

Nel 2017 il bilancio di Land Footprint della gestione dei rifiuti tecnologici da parte del sistema Remedia, evidenzia un quantitativo netto di suolo non consumato pari a 899 ettari, un beneficio ambientale che equivale a più di 1.200 campi da calcio regolamentari. 

Gli altri siti Remedia: Remedia TSR | Remedia per voi

CONSORZIO REMEDIA - Gestione del trasporto, trattamento e riciclo dei rifiuti tecnologici - Via Messina, 38 - 20154 Milano - Tel +39.0234594611

P.IVA/C.F./Registro Imprese Milano 05053900964, Registro AEE IT07111000002, Registro Pile IT09061P0001, Fondo Consortile al 31/12/2017 € 1.554.976,00