Progetto Unità di Carico ReMedia

RAEE: raccolta, logistica e gestione dei flussi sempre più efficienti con le Unità di Carico di ReMedia

di Valentina Negri, Responsabile R&D ReMedia 

 
 

Gli obiettivi del progetto
Il progetto pilota denominato "Unità di Carico" è nato perché ReMedia è da sempre alla ricerca di soluzioni concrete che rispondano con efficienza ed efficacia alle esigenze della raccolta e delle fasi operative di logistica correlate ai flussi di gestione dei Rifiuti Tecnologici.  Il Network di Partner ReMedia si avvale di ben 21 operatori logistici selezionati che trasportano gli oggetti a fine vita, dal punto di prelievo (o isola ecologica), fino agli impianti di trattamento. Dopo un'attenta valutazione anche delle Unità di Carico (o unità di stoccaggio e movimentazione dei rifiuti) già utilizzate dagli operatori, si è deciso di avviare questo progetto Pilota in Emilia Romagna per identificare "l'Unità di carico ottimale" e renderla fisicamente disponibile al Network.

 

L'unità di Carico "ottimale"
Nel caso specifico il termine "ottimale" è principalmente legato al livello di saturazione dell'Unità di Carico (UdC), con il vantaggio di una conseguente maggiore quantità trasportata dai veicoli e contestuale riduzione di costi mentre sono stati considerati, in parallelo, anche elementi imprescindibili quali la sicurezza durante le movimentazioni, la manovrabilità e la deteriorabilità delle Unità.  Per selezionare la nuova "Unità di Carico" sono state in primis censite le UdC in uso presso gli operatori ed esaminate le caratteristiche, valutandone attentamente pro e contro;  solo dopo queste attente analisi, si è passati alla progettazione di una nuova Unità. In coerenza quindi con le esigenze di tutto il ciclo logistico è stata centralizzata la produzione di ben 700 UdC  omogenee per i Raggruppamenti  RAEE R3 (TV e Monitor) e R4 (Elettronica varia) e sono stati dotati gli operatori logistici con le nuove unità, tenendo conto dei flussi di Rifiuti Tecnologici analizzati dal Consorzio e previsti nei vari punti di raccolta dell'Emilia Romagna.

 

Le prossime fasi
ReMedia è il primo Consorzio multi-settore ad essersi attivato in tal senso. Il monitoraggio dei risultati, sarà la base per considerare nei prossimi mesi un'estensione del progetto a tutti gli operatori logistici che collaborano con ReMedia sul territorio. La competitività dei servizi forniti deriva infatti da qualità , sicurezza, efficienza e innovazione continua in tutte le fasi di gestione dei rifiuti e le attività logistiche hanno sicuramente un grande impatto.

 

 

UDC
NEWSLETTER

Invia