Samsung: l'impegno per la sostenibilità e il riciclo

Intervista a Cristina Guatteri, Environmental Specialist di Samsung Electronics Italia

 

1. Qual è la vostra filosofia in ambito di sostenibilità?

In Samsung crediamo che un business ambientalmente sostenibile sia compatibile con la crescita economica dell’azienda e sia necessario a garantire uno sviluppo integrato all’interno della società. Per questo motivo ci impegniamo a mettere a disposizione prodotti eco-compatibili e servizi basati su un’ideologia di “green management” che contribuiscano al progresso della società nel rispetto delle persone e dell’ambiente circostante. Questi concetti sono sintetizzati perfettamente dalla nostra vision “Providing a Green Experience, Creating a Sustainable Future”, che a sua volta trova applicazione grazie al nostro “Eco-design System”, il processo di selezione dei progetti che, applicando la metodologia del Life Cycle Assessment (LCA), valuta caratteristiche e performance ambientali dei prodotti: in questo modo siamo in grado, prima ancora che la produzione abbia inizio, di selezionare i progetti che porteranno alla realizzazione di prodotti con il minor impatto ambientale in tutte le fasi del loro ciclo di vita, dall’acquisto e utilizzo di materie prime e materiali riciclati, alla produzione, passando per la distribuzione arrivando naturalmente alla fase di utilizzo ed infine allo smaltimento.

 

2. Qual è il vostro impegno in ambito riciclo?

Siamo tra i maggiori produttori di elettronica di consumo e sappiamo bene che immettendo sul mercato dei prodotti si generano impatti ambientali e rifiuti in fase di produzione, di utilizzo e di fine vita del bene.

Sebbene la produzione di rifiuti sia inevitabile, in Samsung ci impegniamo affinché questa venga ridotta il più possibile, motivo per cui i nostri siti produttivi sono dotati delle tecnologie più recenti e in grado di garantire le più elevate performance ambientali.

I rifiuti prodotti dalle nostre fabbriche vengono in primo luogo avviati al riciclo oppure ad un processo di trattamento termico per la produzione di energia elettrica e soltanto ciò che non può essere recuperato in altro modo viene smaltito in discarica.

Seguendo questo modello di gestione dei rifiuti, siamo stati in grado di raggiungere percentuali di riciclo molto elevate che, per il 2015, si sono attestate intorno al 93%.

Un’altra sfida che sicuramente ci riguarda è quella relativa ai RAEE, che vediamo come un’opportunità ed una risorsa da gestire correttamente.

Al fine di minimizzare gli impatti ambientali dei RAEE, oltre naturalmente a rispettare le normative vigenti, ci impegniamo attivamente a lanciare e implementare sistemi di raccolta e riciclo volontari anche in nazioni dove un’apposita legislazione ancora non esiste, come avvenuto per esempio in India, Colombia o Brasile.

Secondo gli ultimi dati disponibili, risalenti al 2015, Samsung ha partecipato a programmi per la gestione dei RAEE in ben 60 nazioni in tutto il mondo, ottenendo risultati di primaria importanza: sono state raccolte oltre 350.000 tonnellate di RAEE, di cui ben 215.000 in Europa. Solo nel nostro Paese la raccolta nel corso del 2015 si è attesta a circa 34.000 tonnellate di RAEE, che hanno portato ad un recupero di materie prime seconde pari all’86% e un risparmio di oltre 260.000 tonnellate di CO2.

 

3. Quali i vantaggi di essere membri di Consorzio Remedia?

Consorzio Remedia è tra i più importanti sistemi collettivi in Italia e, come tale, è il partner ideale per gestire in maniera eco-sostenibile i rifiuti tecnologici. Inoltre ci riconosciamo pienamente in quello che potremmo considerare il motto di Remedia, “Passione per l’Ambiente”, che per noi si traduce nell’impegno a promuovere la cultura della sostenibilità, del recupero e del riciclo.

Grazie alla collaborazione con Remedia, in essere da aprile 2016, siamo stati in grado di organizzare diverse attività e di mettere a punto alcuni processi fondamentali per il nostro business.

Ci aspettiamo quindi di proseguire nel percorso che abbiamo così proficuamente intrapreso, sviluppando insieme nuovi progetti che contribuiscano ad accrescere la consapevolezza su tematiche fondamentali come il rispetto dell’ambiente, la corretta differenziazione dei rifiuti, il loro riciclo e recupero.

 

Per conoscere di più sui programmi di sostenibilità di Samsung Electronics, clicca qui.

 

guatteri.jpg

Cristina Guatteri, Environmental Specialist di Samsung Electronics Italia

NEWSLETTER

Invia